Il Sud con Salvini

Londra, tenta di tagliare la gola a un uomo nella metro: «Questo è per la Siria». Scotland Yard: «E’ terrorismo»

loading...

Sono tre le persone rimaste ferite ieri sera dall’uomo che, armato di coltello, ha aggredito diversi passanti a Londra nella stazione della metropolitana Leytonstone, nella zona est della città, prima che la polizia lo neutralizzasse con un taser e lo arrestasse. Lo riferisce la polizia. Un uomo di 56 anni è stato ferito in modo grave ma non è in pericolo di vita, mentre gli altri due hanno riportato ferite lievi. . «Questo è per la Siria, tutto il tuo sangue verrà versato», ha urlato l’uomo, subito dopo aver sferrato la coltellata. Secondo alcuni testimoni, aveva anche un machete. Nei video girati coi telefonini da testimoni, in cui si vede tra l’altro un’enorme pozza di sangue vicino ai tornelli di accesso alla metropolitana, si vedono gli agenti che si avvicinano, circondano l’esagitato. Lo colpiscono con il teaser. E poi lo catturano.

loading...
Scotland Yard: «È terrorismo»

È stato «un atto di terrorismo» secondo Scotland Yard. Lo afferma su Twitter Richard Walton, responsabile dell’antiterrorismo della polizia londinese. Ha scritto Walton: «Stiamo trattando la questione come un incidente terroristico. Vorrei insistere sul fatto di rimanere calmi, ma attenti e vigili. La minaccia terroristica rimane elevata, il che significa che un attacco terroristico appare probabile». Walton chiede poi a chi era nella metro o nei dintorni al momento dell’attacco di chiamare la hot line antiterrore di Scotland Yard e lo stesso vale per chi possiede immagini fisse o in movimento dell’attacco.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner