ECCO COME L’UE FINANZIA L’IMMIGRAZIONE – Soldi a chi cerca gli immigrati in mare

392

Non solo salvataggio. Bruxelles stanzia 2,2 milioni di euro per “la ricerca di migranti in mare”. Solo un milione destinato alle protezioni dei nostri militari

Da Bruxelles arrivano altri soldi. ma non serviranno a far fronte alla crisi economica o all’emergenza disoccupazione.

Gli 11 milioni di euro, che dovranno essere spartiti tra Italia e Grecia, serviranno a implementare i centri per accogliere gli immigrati e, soprattutto, a coprire le spese dei salvataggi in mare.

La Commissione europea ha stanziato oggi 11 milioni aggiuntivi di finanziamenti per l’emergenza profughi in Grecia e Italia. “I fondi sono destinati a rafforzare i rispettivi sistemi di accoglienza e registrazione dei migranti e disalvataggio in mare”, avvertono da Bruxelles spiegando, in modo particolare, che l’Italia riceverà 2,2 milioni per “sostenere la Guardia costiera italiana nell’attività di ricerca e salvataggio di migranti in mare” e per “finanziare le forniture di cibo per le navi che soccorrono i migranti, il personale operativo sulle navi e nei centri di coordinamento operativo”.

I fondi stanziati per “la ricerca di migranti in mare” sono il doppio rispetto a quelli previsti per mettere in sicurezza i nostri militari e le nostre forze dell’ordine che quotidianamente hanno a che fare con l’emergenza immigrazione. Bruxelles ha, infatti, stanziato soltanto un milione di euro che la Marina italiana potrà usare “per gli equipaggiamenti e l’abbigliamento protettivo per i controlli sanitari delle persone recuperate in mare”.

Il Giornale