“MIA FIGLIA SEQUESTRATA, DROGATA E VIOLENTATA DA DUE ROM”: IL PAPÀ RACCONTA LO STUPRO SU UN VOLANTINO

2942

ROMA – Il racconto shock è apparso su un volantino affisso nella strade del quartiere Prenestino a Roma. “Due giorni fa mia figlia, residente con me in questo quartiere, è stata sequestrata, drogata e violentata per tutta la notte”. A raccontare il terribile stupro di cui è stata vittima una ragazza di 27 anni di origine albanese è suo padre, un professore di matematica che ha deciso di organizzare una manifestazione per sabato prossimo.

I fatti nella giornata del 6 maggio. La violenza, come racconta RomaToday, è stata confermata dai carabinieri che hanno arrestato un 33enne di nzionalità romena e sono attivamente sulle tracce del suo complice. Teatro dello stupro via Teano e l’insediamento abusivo che si trova nei campi del quartiere. “Mia figlia stava tornando a casa”, scrive il professore, “quando a 150 metri da casa è stata sequestrata da due rom di etnia romena da lei mai visti prima”.

volantino stupro roma-2

“Tenuta sotto sequestro in una baracca”, continua il volantino, “è riuscita miracolosamente a fuggire l’indomani mattina, approfittando della loro ubriachezza. Una volta fuori dal campo si è fiondata in strada rischiando di essere investita, in pieno stato di shock, prima di aprire la portiera di un’auto ferma a un semaforo alle 5 di mattina. L’uomo, una guardia giurata che stava andando a lavoro, l’ha portata immediatamente in una stazione dei carabinieri”.

I fatti sono stati confermati dai carabinieri che mantengono però sulla vicenda il più stretto riserbo. Sabato la manifestazione. Dure le parole del genitore: “Diciamo basta allo schifo di insicurezza che ci circonda, completamente abbandonati a noi stessi. Difendiamo noi e i nostri figl. Rifiutiamo il degrado nel nostro quartiere e a Roma”.

Fonte: qui