Il Sud con Salvini

Migranti: gli scontri a Calais si fanno sempre più violenti…

loading...

Nuovi violenti scontri tra la polizia francese e i migranti clandestini nel porto di Calais, nel nord della Francia. Centinaia di clandestini centro e nord africani che vorrebbero raggiungere illegalmente la Gran Bretagna si sono opposti alle forze dell’ordine che hanno risposto con i gas lacrimogeni per ripristinare la calma.

Per circa un’ora, nella sera di ieri, l’imponente schieramento di polizia ha tentato di contenere il gruppo di circa 200-300 migranti accusato di aver appiccato il fuoco sulla strada che dalla zona del campo profughi – la cosiddetta ‘Giungla’ di Calais – conduce all’imbarco dei ferry. In tarda serata gli agenti sono riusciti a disperdere la folla e a liberare la strada.

loading...

Gli incidenti sono scoppiati dopo l’ultimatum imposto dalla prefettura locale per sgomberare una striscia di cento metri lungo la tendopoli. Obiettivo della nuova ‘zona cuscinetto’ e’ impedire ai migranti di accedere alla strada che conduce al porto. Da due anni, e cioè da quando l’Italia ha fatto arrivare oltre 250.000 africani nella Ue senza controlli di sorta, migliaia di clandestini si nascondono nella vegetazione e poi tentano di saltare a bordo dei camion diretti all’imbarco per la Gran Bretagna. Non c’è riuscito praticamente nessuno, e molti sono morti.

Fonte: Qui

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner