Migranti, la vergogna dell’Ue: ragazzini nel camion dei rifiuti

131

La Guardia Civil ha scovato anche altri 58 minori pronti a imbarcarsi clandestinamente per l’Europa. Per fortuna nessuno ha avuto bisogno delle cure dei sanitari

La polizia spagnola ha trovato quindici migranti minorenni nascosti all’interno di un cargo pieno spazzatura mentre tentavano di introdursi di nascosto nella città di Melilla, enclave in terra africana ma dipendente da Madrid.

Altri 58 minori, riferisce il quotidiano iberico El Pais, sono stati fermati dalla polizia mentre tentavano di nascondersi nelle strutture portuali come clandestini. Nonostante l’alto rischio di soffocamento, per fortuna, nessuno dei minori ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitari.

Il ritrovamento è stato fatto ieri sera poco prima delle 23.30 dopo un’ispezione nel porto della città spagnola da anni al centro di una delle maggiori migrazioni di massa della storia recente. Insieme all’altra enclave di Ceuta, infatti, Melilla è al centro di veri e propri assalti da parte dei migranti africani che vedono il sogno europeo a pochi metri, diviso da loro solamente da una recizione metallica.

Le autorità di Madrid, coadiuvate in questo peraltro dalla polizia marocchina, da tempo hanno adottato una politica molto dura, criticata anche da diverse associazioni umanitarie. I disperati che vogliono entrare in Europa provano a superare clandestinamente i rigidi controlli della polizia spagnola ricorrendo letteralmente ad ogni mezzo. Non è raro che gli agenti trovino i migranti nascosti nel motore delle auto, stipati nei bagagli e aggrappati agli assi dei camion.

La fotografia di un’emergenza che l’Europa non è ancora stata in grado di controllare.

http://www.ilgiornale.it/news/mondo/melilla-15-bimbi-migranti-trovati-nel-camion-spazzatura-1255459.html