MIGRANTI: L’AUSTRIA INVESTE 1,3 MILIARDI NELL’ESERCITO ANZICHE’ NELL’ACCOGLIENZA

1212

VIENNA – Il governo austriaco investe nell’esercito anzichè nell’accoglienza, nella crisi migranti. L’esercito austriaco ha annunciato aumenti sul bilancio della Difesa fino a 1,3 miliardi di euro entro il 2020 per fare fronte alle nuove sfide poste dal flusso di rifugiati. Un totale di 166 milioni di euro saranno utilizzati per sostenere le attività della polizia e altre istituzioni coinvolte nella gestione del flusso di rifugiati, un importo che si aggiunge ad un pacchetto straordinario avente lo stesso scopo, come era stato precedentemente concordato, di 350 milioni di euro. Con il denaro restante, l’esercito prevede di aumentare il numero di soldati professionali fino a 6mila unità dalle 2 mila attuali.

Comments are closed.