MIGRANTI: #LEGA, IN ARRIVO 300 MILA MIGRANTI. A RISCHIO LE CASE SFITTE

771

Roma, 20 apr. – “Invece di difendere i confini Alfano pensa di trasformare il paese in un gigantesco campo profughi. Ed ora, oltre alla sicurezza, già compromessa, sono a rischio anche le case degli italiani. La Lega dice no e presenta una mozione per impegnare il governo a non impiantare tendopoli per presunti rifugiati e non ricorrere, per alcun motivo, alla requisizione degli immobili sfitti per fornire nuovi alloggi”. Lo affermano in una nota congiunta il presidente del gruppo Lega Nord Massimiliano Fedriga e i deputati Nicola Molteni e Roberto Simonetti. “Apprendiamo dalla circolare del dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del ministero dell’interno che nel 2016 arriveranno in Italia almeno 300 mila migranti e che, invece di difendere i nostri confini rimpatriando tutti questi clandestini, si chiede alle prefetture, attraverso i sindaci, di segnalare immobili disponibili per l’accoglienza, sapendo già in partenza che non saranno sufficienti. Per noi è chiaro: puntano alle nostre case. Renzi a Alfano vogliono rubarci tutto: la libertà, le case, il paese e lo vogliono consegnare ai clandestini. Invece di cercare alloggi per falsi profughi e clandestini il governo pensi a trovare sistemazione a poveri e indigenti nazionali e intensifichi gli sforzi per prevenire l’ennesima ondata di migranti irregolari. Si chiudano le frontiere così come stanno facendo i paesi confinanti e si rimpatrino i migranti irregolari. Allo stesso tempo, vista la gravità della situazione, – conclude la nota – Il servilismo nei confronti dell’Europa deve finire e le case .