Migranti: maxi rissa e pestaggio al Cara di Foggia, due arresti

124

Due cittadini nigeriani di 30 anni sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria al termine delle indagini sulla maxi rissa scoppiata lunedi’ scorso nel Cara, il centro di accoglienza per richiedenti asilo di Borgo Mezzanone. Secondo la polizia si tratta di alcuni dei presunti autori del pestaggio avvenuto la sera del 18 aprile scorso ai danni di un connazionale di 30 anni, a cui era stato rubato il portafogli contenenti pochi euro.

La vittima e’ ancora ricoverata, in prognosi riservata, all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Sarebbe stata la rapina al connazionale, secondo gli inquirenti, la causa che ha scatenato la rissa che avrebbe coinvolto oltre una trentina di ospiti: una rissa sedata solo con l’intervento in forze di polizia e carabinieri. Attualmente al Cara di Borgo Mezzanone sono ospitate circa 1020 persone, in una struttura che puo’ contenere solo 650 ospiti.(AGI)