Migranti, sondaggio: Europei temono per il proprio posto di lavoro

97

È quanto emerge da un sondaggio condotto dalla società demoscopica francese Ifop e dalla britannica Populus per Sputnik

Un numero significativo di cittadini tedeschi, francesi e britannici ritiene che gli immigrati portino via loro il lavoro. È quanto emerge da un sondaggio condotto dalla società demoscopica francese Ifop e dalla britannica Populus su commissione dell’agenzia di informazione e radio Sputnik. Secondo le cifre di un sondaggio Sputnik.Opinioni, il 50% degli abitanti della Francia, il 47% di quelli della Gran Bretagna e il 36% della Germania a cui è stato posto il quesito ritengono che l’immigrazione conduca alla perdita di posti di lavoro per gli abitanti autoctoni dei rispettivi Paesi. Alla domanda “Siete d’accordo oppure no con l’affermazione: l’immigrazione porta alla perdita dei posti di lavoro per gli autoctoni a beneficio dei migranti”, il 24%, cioé quasi un quarto degli abitanti del Regno Unito non ha saputo dare una risposta. In Francia e in Germania invece hanno dimostrato un’alta consapevolezza, infatti appena il 5% dei francesi e il 6% dei tedeschi hanno scelto l’opzione “Non saprei”. l sondaggio in Gran Bretagna è stato condotto dalla società Populus dal 15 al 21 aprile 2016, mentre in Francia e in Germania l’indagine è stata effettuata dalla compagnia Ifop dal 14 al 18 aprile 2016. Al sondaggio hanno preso parte 3042 rispondenti in Germania (989 persone), in Francia (1008 persone) e nel Regno Unito (1045). Il campione selezionato rappresenta la popolazione del Paese per sesso, età e posizione geografica. Il massimo margine di errore sui dati non supera il 3,1%, con una probabilità del 95%.

Fonte: Il Velino