Il Sud con Salvini

Milano: 18enne adescata su Whatsapp e violentata da 2 nordafricani

loading...

MILANO – Un 18enne è stato arrestato e un 17enne denunciato a piede libero dagli investigatori del commissariato Monforte di Milano con l’accusa di aver violentato venerdì scorso una ragazza appena maggiorennne in un appartamento del capoluogo lombardo. La notizia anticipata da “la Repubblica”, è stata confermata  dalla Questura meneghina.

La vittima, di origini capoverdiane, ha spiegato ai poliziotti di essere stata contattata la prima volta dal 18enne che lei non conosceva qualche mese fa su “WhatsApp”, e che lui la voleva incontrare. Nei giorni scorsi, il giovane si sarebbe rifatto vivo insistendo per vederla e venerdì sarebbe andato a Varese a prenderla. Tornati in treno insieme a Milano i due avrebbero quindi raggiunto l’appartamento dove vive il ragazzo in via degli Etruschi, in zona Calvairate, dove li aspettava il 17enne e dove si sarebbe consumata la duplice violenza. Dopo essere stata spogliata e palpeggiata dal minore la giovane sarebbe stata costretta a subire un rapporto completo. La vittima sarebbe quindi riuscita ad allontanarsi e dopo essere stata raggiunta da un’amica che aveva contattato sotto choc si è recata a fare denuncia al commissariato. I sanitari del “Soccorso violenza sessuale e domestica” della clinica Mangiagalli hanno confermato lo stupro e assistito la giovane.

loading...

Le indagini, coordinate dal Pm Maurizio Ascione, hanno permesso in poche ore di individuare e fermare i due presunti aguzzini, entrambi di origine egiziana, incensurati e regolari in Italia. La notizia su MilanoToday

www.today.it

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner