MILANO, UN BANDA DI 3 GIOVANI ROM ASSALTA UN BAR; LA TITOLARE DERUBATA E STRANGOLATA…

998

I giovani, tutti domiciliati in un campo rom di Legnano, sono entrati in un bar tabaccheria di Pieve Porto Morone e hanno attesa il momento giusto per scappare con la casa. La titolare ha cercato di reagire ma è stata strangolata dal gruppo.

La rapina dei giovani rom
Una rapina violentissima si è registrata in provincia di Milano. Un bar tabaccheria è stato preso di mira da tre ragazzi rom. Gli uomini del nucleo radiomobile di Stradella hanno raggiunto il locale in breve in tempo, allertati dai cittadini che avevano udito le urla provenienti dal locale.

Al loro arrivo, a terra, c’era ancora la proprietaria del bar, ferita e in stato di choc. La banda nel frattempo stava cercando di scappare lungo l’argine del fiume Po. La donna ha tentato di opporsi al furto, cercando di strappare la cassa di mano a uno dei 3 nomadi. Ma la reazione dei nomadi è risultata brutale: l’hanno prima strangolata con un cavo, poi l’hanno trascinata per diversi metri per farle lasciare l’incasso.

L’intervento dei carabinieri ha permesso l’arresto dei fuggitivi, bloccati mentre tentavano la fuga. La vittima, aggredita per non aver permesso il furto, è stata medicata al pronto soccorso di Castel San Giovanni e ha ricevuto una prognosi è di 3 giorni. Come riportato da Milano Today, i tre rom rapinatori sono stati bloccati e portati al carcere di Pavia. Nelle loro tasche sono stati trovati 700 euro rubati.

Fonte: qui