Il Sud con Salvini

Modena: nomade urla e lancia sassi sulle auto di passaggio

loading...

«Stavo guidando sul Canaletto verso Modena. Ero con un’amica e stavamo andando fuori a cena, quando all’altezza della Tav ho visto questa giovane con una gonna tipica da nomade che stava in mezzo alla strada. Le auto le sfrecciavano accanto anche se stava a braccia aperte e urlava. Poi ha iniziato a tirare sassi e ci ha colpiti».

Elena è una ragazza di Bastiglia che ha subito l’aggressione di una donna in stato confusionale appartenente al nucleo di nomadi che da mesi “soggiorna” in camper a San Matteo sotto il ponte della Tav. Una vicenda che aveva attirato l’attenzione per quell’accampamento secondo molti del tutto illegale, mentre per altri temporaneo perché legato a questioni legali. In settembre sempre in quel punto erano volati altri sassi contro le auto di passaggio. E l’altra sera invece di un venerdì sera di divertimento Elena e la sua amica hanno dovuto subire momento di paura e anche danni ingenti.

Racconta la vittima: «Ho visto quella ragazza lanciare sassi contro di noi. Poi il parabrezza è crepato e il sasso è rimbalzato sul cofano danneggiandolo». «Ci siamo spaventate. Abbiamo fatto qualche chilometro e poi al distributore Esso, prima della tangenziale, ci siamo fermate e abbiamo chiamato la polizia. L’agente al telefono ci ha detto di aver avuto altre segnalazioni di lanci di assi da quella donna e di altre auto colpite».

loading...

Poco dopo Elena e la sua amica sono andate in questura, come suggerito dalla sala operativa, e hanno sporto denuncia. Con loro c’era anche un altro modenese che aveva subito danni dal lancio dei sassi sempre da parte della stessa donna che urlava in mezzo alla strada.

Gli agenti hanno verbalizzato la deposizione. Si è poi saputo che quella donna era lì in questura, interrogata. «Ricordo che era giovane, con una gonna lunga tipica da zingara e capelli castani raccolti. Urlava in mezzo al Canaletto, diceva che era incinta. Era furiosa. Gli agenti hanno detto di aver fatto fatica a calmarla»:

Ora si stano svolgendo accertamenti. Pare che sia la stessa persona che in settembre ha gettato i sassi su altre auto provocando danni. «Non è possibile che qualcuno che ha problemi con i suoi familiari ogni volta se la prenda con i passanti – commenta Elena – se quella donna ha problemi, si faccia qualcosa».

Fonte: Qui

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner