MOLESTATE DA UN GRUPPO DI MIGRANTI “CI TOCCAVANO I GENITALI”; IL RACCONTO DI CHOC DI UNA RAGAZZA

867

Una ragazza 17enne ha denunciato uno stupro da parte di un gruppo di “giovani immigrati” durante una festa a Stoccolma. Dopo Colonia, torna l’incubo delle molestie di massa perpetrate dai migranti in Europa. Come riporta il Mail Online, almeno 35 ragazze tra 12 e 17 anni hanno detto di essere state molestate durante un party svedese al Festival di Karlstad non lontano da Stoccolma.

Una delle ragazze molestate, Alexandra Larsson, ha raccontato di essere stata molestata: “Tutto andava bene – ha raccontato al DailyMail – all’inizio della serata. Ma la situazione è sfuggita di mano durante l’ultimo concerto di John de Sohn che è iniziato a mezzanotte”. Acuni ragazzi iniziano a infastidirla. Poi altri l’hanno minacciata: “morirai, putt…”. “Siamo riusciti ad allontanarsci da quei ragazzi – continua la ragazza – ma poi ho sentito qualcuno che mi toccava il sedere”. “Mi sono voltata per dire al gruppo di ragazzi dietro di noi che non andava bene – continua la 17enne – ma dopo un po’, ho sentito qualcuno che faceva scorrere le dita tra le gambe e mi toccava i genitali”.

“Probabilmente – ha concluso il racconto la ragazza – erano immigrati. Mi dispiace dirlo. Ma è la verità”. “Ho segnalato tutto alla polizia, ma ci si sente come una goccia nell’oceano. Ho visto ragazze che piangevano in un angolo durante la festa. Anche una mia amica. Le era successa la stessa cosa di fronte al palco: un gruppo di adolescenti nascosti tra la folla le aveva afferrato sedere, seno e genitali”.

Fonte: Qui