Tensione, urla e momenti di panico in via Firenze, a due passi dalla stazione centrale. Nel corso di un controllo effettuato dai militari dell’Esercito di pattugli nell’ambito del programma Strade sicure, si è scatenata una maxi rissa con un gruppo di giovani extracomunitari.

Tutto è cominciato quando un ragazzo di colore è stato fermato dai militari che – nel corso dell’accertamento – lo hanno immobilizzato al suolo.

Da subito le proteste degli altri immigrati hanno cominciato a farsi incalzanti e a richiamare l’attenzione della gente in strada.

In pochi secondi i soldati sono stati accerchiati, sono volati spintoni forse qualcosa in più e nella calca il ragazzo precedentemente fermato è stato trascinato via e condotto lontano dalla jeep dell’Esercito.

loading...

Tutto è avvenuto sotto gli occhi di tutti, in uno dei quartieri certamente più difficili della città.

«Siamo stanchi – dicono gli attivisti del comitato di quartiere del Vasto – Abbiamo presentato in prefettura, in questura e al Comune una petizione firmata da seicento cittadini che, come noi, chiedono più controlli e èpiù sicurezza. Non possiamo vivere in queste condizioni di pericolo costante per noi e per le nostre famiglie».

Fonte: qui

loading...