Nave privata preleva 108 immigrati presso le coste libiche, 6 morti

178

L’unita’ dell’organizzazione umanitaria Sos Mediterannee, con sede in Francia, informa la Guardia costiera di aver salvato 108 persone, 30 miglia a nord da Sabratha, in Libia.. Il natante ”Aquarius” è atteso a a Lampedusa.

Uno dei naufraghi ha raccontato che a bordo c’erano almeno 135 persone. I medici di Sos Mediterannee avrebbero constatato il decesso  di 6 migranti e quindi ci sarebbero 21 dispersi. Il natante semiaffondato e col motore fuori uso, era stato intercettato ieri, al termine di un altro salvataggio di 116 persone. L’unità navale è intervenuta insieme al personale medico di Medecins du monde.

Tra i 108 immigrati persone del Gambia, della Guinea Bissau, dela costa d’Avorio, del Togo, Nigeria, Senegal, Mali, Sudan, Etiopia ed Eritrea. Operazioni rese difficoltose dal vento forza 5-6 e da onde alte due metri. Avevano viaggiato nove ore prima che il gommone, partito da Sabratha e ormai in balia delle onde, fosse raggiunto dal mezzo di soccorso che poi ha fatto rotta verso Lampedusa. (con fonte AGI)