NIENTE PIÙ “VIRUS” NICOLA PORRO DICE ADDIO ALLA RAI

1696

Niente più tv di Stato per Nicola Porro. Dopo aver appreso della decisione di chiudere Virus, il giornalista – secondo quanto si apprende – avrebbe rifiutato l’offerta del direttore di Rai 2, Ilaria Dallatana, di condurre un magazine la domenica dalle 19 alle 20.30. Sulla propria bacheca Facebook Porro ha pubblicato una foto in cui si mostra mentre prepara gli scatoloni per lasciare l’ufficio alla Rai. “Virus – il contagio delle idee” si è presentato al pubblico la prima volta il 3 luglio 2013. Dalla seconda edizione è andato in onda il giovedì in prima serata.

Il 18 maggio 2016, con un messaggio su Facebook Nicola Porro ha annunciato la cancellazione del programma dai palinsesti Rai. La notizia, già nell’aria da qualche settimana, ha suscitato diverse polemiche perché è parsa una “mossa punitiva” (non essendo il conduttore politicamente schierato dalla parte di Renzi) anziché una scelta editoriale dettata dall’audience: gli indici di ascolto di Virus, infatti, erano buoni se confrontati con gli altri talk show che trattano temi politici in prima serata.

La battuta di Renzi

Il giorno dopo Porro, ospite a “La Zanzara” su Radio 24, aveva detto di non comprendere bene le ragioni della cancellazione del programma e di ignorare se dietro alla decisione ci fosse o meno il presidente del Consiglio. Nei giorni scorsi Nicola Porro ha rivelato un particolare interessante a proposito del premier: “Tempo fa lo volevo ospite e lui mi ha scritto un messaggio sms: ‘non stare sereno‘. Il contrario di quanto aveva scritto a Letta”. E sempre sul premier aveva aggiunto: “Non ci si può fidare. Lo ha deciso Campo Dall’Orto, che è stato nominato da Renzi non da Babbo Natale, dunque chiedetelo a Renzi se mette bocca nei palinsesti Rai. Fosse accaduto con Berlusconi, sarei stato un eroe, parlerebbero di editto contro Porro, invece sto morendo nell’indifferenza completa, sono uno sfigato”. A quanto si apprende la cancellazione del programma è stata decisa dalla direttrice di Rai2, Ilaria Dallatana, che ha fatto sapere di aver preso questa decisione in totale autonomia.

L’ultima puntata di Virus

Domani 1° giugno, eccezionalmente di mercoledì alle 21.15 su Rai2, va in onda l’ultimo appuntamento con Virus. Al centro della puntata i massicci sbarchi di questi giorni e la redistribuzione dei migranti nelle nostre città. Poi l’economia: si avvicina l’appuntamento con il versamento al fisco, per il quale, secondo una ricerca della Cgia di Mestre, gli italiani hanno lavorato da inizio anno fino al prossimo 3 giugno, quando festeggeranno il “tax freedom day”, il giorno di liberazione fiscale. Tra gli ospiti di Porro, il viceministro alla Giustizia, Gennaro Migliore, e il direttore de il Giornale, Alessandro Sallusti. In collegamento Camillo Langone, giornalista e scrittore, e Raffaele Fitto (Conservatori e riformisti). Si rinnova poi l’appuntamento con la “social room” di Greta Mauro per un occhio attento al parere del web.

C’è bisogno di leggi speciali per il femminicidio? Questo il tema al centro del “Corpo a corpo”, che prendendo spunto dal brutale omicidio della giovane Sara Di Pietrantonio, bruciata viva dall’ex fidanzato, vedrà gli interventi di Filippo Facci e Paolo Crepet. Bernabò Bocca, presidente di FederAlberghi, è il protagonista dell’intervista finale di Porro.

Fonte: Qui