Nigerien soldiers hold up a Boko Haram flag that they had seized in the recently retaken town of Damasak, Nigeria, March 18, 2015. Chadian and Nigerien soldiers took the town from Boko Haram militants earlier this week. The Nigerian army said on Tuesday it had repelled Boko Haram from all but three local government districts in the northeast, claiming victory for its offensive against the Islamist insurgents less than two weeks before a presidential election. Picture taken March 18. REUTERS/Emmanuel Braun

Nuova strage di Boko Haram in un villaggio a cinque chilometri di Maiduguri, inNigeria.

Testimoni parlano di decine di corpi bruciati e crivellati di proiettili per le strade di Dalori dopo un attacco avvenuto ieri sera. Un uomo, che è riuscito a sfuggire nascondendosi su un albero, ha raccontato che poteva sentire le urla deibambini tra le fiamme. Secondo il racconto dei testimoni, i miliziani di Boko Haram hanno imperversato nel paese per quattro ore e tre donne kamikaze si sono fatte esplodere tra le persone che fuggivano. Uno degli uomini, che hanno raccontato il massacro, è rimasto nascosto su un albero fino all’arrivo dei soldati questa mattina ed ha parlato a condizione di mantenere l’anonimato per paura di ritorsioni.