Orta di Altella: Disoccupato 45enne vive da tre mesi in un tugurio in condizioni disumane

330

Sei mesi di inferno. Gli ultimi tre ai limiti della sopravvivenza. È una storia drammatica quella di
Pompeo Pezzella, disoccupato di Orta di Atella. Il 45enne è rimasto senza casa. Dal 17 settembre
2015 non ha più un tetto sotto cui vivere e dormire. Quel giorno fu sfrattato dall’abitazione di via
Vivaldi n. 21. E da allora è iniziato il suo calvario. Nei primi tempi è stato ospitato da alcuni parenti. Poi si è ritrovato in mezzo alla strada. Alla fine ha trovato rifugio in un vero e proprio tugurio all’interno del campo sportivo. Una stanza­baracca di due metri quadrati. Separato, padre di tre figli, Pezzella è riuscito a tirare a campare grazie agli alimenti che gli forniva la Conad, supermarket all’interno del centro commerciale “Fabulae”. Ma ora che la strutta ha chiuso i battenti (ci sono peraltro quasi 50 lavoratori a rischio licenziamento) per il 45enne i giorni sono diventati ancora più duri. E ieri pomeriggio, ormai stremato e senza forze, è stato colto da malore e trasportato in ospedale da un’ambulanza del 118. I medici gli hanno diagnosticato una broncopolmonite e una situazione di salute precaria consigliandogli il ricovero.(…)

Leggi tutto su campanianotizie