Palermo: rivolta in centro per migranti minorenni, sequestrati educatori

250

PALERMO, 30 MAG – Rivolta questa mattina nel centro migranti Araba Fenice in via Corso del Mille a Palermo. Nella struttura che accoglie 54 minori, gli ospiti si sono barricati dentro e non hanno permesso agli educatori di uscire.

Sono intervenuti gli agenti della polizia di Stato in tenuta anti sommossa e i carabinieri. Con l’arrivo delle forze dell’ordine gli ospiti della comunità hanno lasciato entrare gli agenti e i militari e gli educatori sono usciti. I minori lamentano il mancato pagamento della diaria e un trattamento non idoneo”. Poche docce, poco cibo e niente medicine. Scarsa l’assistenza sanitaria. Tutte rivendicazioni che vengono respinte degli operatori e dai responsabili del centro. ANSA

La struttura accoglie una sessantina di immigrati provenienti perlopiù da Gambia, Nigeria e Costa d’Avorio. La protesta è iniziata stamattina. i (FINTI) profughi hanno detto a PalermoToday “ci portano la carne di maiale, che noi essendo di religione musulmana, non possiamo mangiare. Ci negano anche l’acqua e i vestiti.  Siamo stipati anche in 4 persone per ogni stanza”.“