Il Sud con Salvini

Parigi, Abaaoud tornato sui luoghi degli attentati prima di essere ucciso e voleva farsi esplodere a La Défense

loading...

Abdelhamid Abaaoud progettava di farsi saltare in aria insieme al suo complice il 18 o 19 novembre a La Defense, il grande quartiere degli affari alle porte di Parigi: lo ha detto il procuratore di Parigi, Francois Molins in una conferenza stampa in cui ha fatto il punto sullo stato delle indagini. Emerge un retroscena sconcertante:prima di essere ucciso nel raid a Saint Denis, la presunta mente degli attacchi era tornato sui luoghi dei delitti. Inoltre sono stati accertati contatti tra i vari gruppi terroristici in azione nel venerdì maledetto che ha insanguinato la la capitale francerse. Il leader dei jihadisti era «in contatto» con uno dei kamikaze allo Stade de France: lo ha detto il procuratore di Parigi, Francois Molins.

Le indagini

E ancora, altri retroscena. Jawad Bendaoud, il ragazzo che ha affittato il covo di Saint-Denis ad Abaaoud, non poteva «non sapere» di partecipare a un’impresa terroristica ha detto Molins. «Jawad Bendadoud ha messo a disposizione dei terroristi il covo di Saint-Denis in cambio di un compenso. È stato lui stesso ad accogliere i terroristi il 17 novembre alle 21:45». Per Molins, «non poteva non sapere» chi stesse ospitando a casa sua.

loading...
Mohamed AbriniMohamed Abrini
La polizia cerca Mohamed Abrini, era con Salah

Intanto la polizia belga ha emanato un mandato d’arresto internazionale per Mohamed Abrini, 30 anni, filmato l’11 novembre, due giorni prima degli attacchi, alle 19 assieme a Salah Abdeslam nella pompa di benzina a Ressons, sull’autostrada in direzione di Parigi. Abrini era al volante della Renault Clio usata negli attentati.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner