Il Pd non sa dove candidare la Boschi: ora sbuca il Trentino

105

Maria Elena Boschi doveva candidarsi in Sicilia, poi in Puglia, quindi in Campania, fino all’ipotesi di un posto sicuro in Toscana. Ma per lei, ormai, nessun posto è sicuro, a meno di non esporla al rischio di figuracce, e con lei anche il partito. «Per la Boschi è iniziata la ricerca di un collegio sicuro e di un paracadute “proporzionale”. Si parla della Campania per il collegio e del Trentino per il proporzionale», si leggeva ieri sull’Huffinghton Post. Un problema serio per Renzi, che non l’ha mai mollata, così come non ha mai mollato l’altro amico di sempre, il tesoriere del Pd Francesco Bonifazi, che però – anch’egli, secondo l’Huffinghton Post – “sarà tenuto lontano dalla Toscana”.

La Boschi paracadutata in Trentino? Il segretario provinciale Italo Gilmozzi, fa un po’ il vago ma lascia intendere – ai giornali locali – che questa è un’ipotesi che ci può stare. «Con il proporzionale capiterà che certi big verranno candidati in più regioni. Noi non abbiamo mai parlato di questa ipotesi, al momento, ma quel che mi preme sottolineare è che il Pd del Trentino cercherà di pesare il più possibile nelle scelte di quello nazionale». Resterebbe la Val d’Aosta, ma anche lì lo scandalo Etruria è arrivato…

via Il Secolo d’Italia