Il Sud con Salvini

Pontida, Salvini suona la carica: Andremo avanti anche senza soldi. Parte la marcia verso il governo

loading...

“Andremo avanti anche senza soldi, chiederemo aiuto agli italiani e cambieremo il Paese”, assicura Salvini parlando al raduno leghista di Pontida

Salvini si presenta al raduno di Pontida (Bergamo) con la felpa d’ordinanza.

La scritta è tutta un programma: “Salvini premier”. Il segretario della Lega gira tra i gazebo e raccoglie il consenso e gli incoraggiamenti dei suoi militanti. Sul palco, oltre alla stessa scritta della felpa, campeggiano anche altri slogan: “Sì a favore del referendum per l’autonomia di Lombardia e Veneto” e “Forza Lega”, adottato nei giorni scorsi dopo il blocco dei conti correnti del partito, deciso dai giudici di Genova dopo le condanne di Umberto Bossi e Francesco Belsito per irregolarità nei rimborsi elettorali.

loading...

Appena arrivato a Pontida Salvini suona la carica: “Da oggi parte una lunga marcia per cambiare il Paese”. E ribadisce: “Qualche giudice vuole fermare un partito, magari rispondendo agli ordini di qualcun altro. Non può mettere il bavaglio a un milione di militanti”. Per galvanizzare i suoi sottolinea: “Andremo avanti anche senza soldi chiederemo aiuto agli italiani”. “L’anno prossimo – sottolinea – saremo a Pontida con una Lega e un centrodestra al governo, con l’Italia che riparte nel nome del lavoro, della sicurezza e soprattutto della democrazia”.

Poi si sofferma sui referendum per l’autonomia, promossi dalle Regioni governate dalla Lega: “Sono una bellissima occasione, non solo per i lombardi e i veneti, ma per tutta l’Italia, che può dimostrare di auto-gestirsi senza vincoli europei o romani”.

Ma a Pontida non manca la polemica. A innescarla è Roberto Maroni, presidente della Regione Lombardia. Che Bossi non parli al raduno della Lega “mi dispiace, perché Pontida è Bossi. La decisione l’ha presa il segretario Matteo Salvini. Per me Bossi a Pontida ha sempre diritto di parola”.

via Il Giornale

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner