Profughi devastano l’hotel che li ospitava per ritardi nei sussidi…

347

Hanno inscenato una protesta, poi i toni si sono alzati. Così gli immigrati hanno sfogato la loro rabbia contro la hall e gli arredi dell’albergo in cui erano ospitati dopo lo sbarco di alcuni giorni fa.

I carabinieri di Briatico, provincia di Vibo Valentia, sono dovuti intevenire per sedare la rabbia dei profughi. Le manette sono scattate solo per quattro africani, mentre sono stati denunciati in stato di libertà diversi immigrati minorenni che hanno contribuito alla protesta e alla devastazione dell’albergo. Per sedare la protesta sono dovuti intervenire, in tenuta antisommossa, i carabinieri del “Gruppo operativo Calabria”.

L’iniziativa è stata motivata da presunti ritardi nel pagamento delle somme di denaro che spettavano agli ospiti dell’hotel. Nel corso della protesta inoltre sono state lanciate pietre ai carabinieri intervenuti sul posto. Dopo gli arresti le forze dell’ordine hanno scoperto, attraverso accertamenti radiografici, che alcuni dei migranti, che poi sono gli stessi che sono stati arrestati, avevano un’età superiore ai 18 anni e non erano dunque minorenni, come avevano tentato di fare credere nel momento del loro sbarco.

Fonte: Qui