Proposta choc di Medici senza frontiere: Diamo cesoie ai profughi

336

Stefano Zannini ha espresso su Twitter un pensiero molto criticato: dare delle cesoie ai migranti per tagliare i confini

Il tema profughi infiamma tutti: c’è chi cerca di trovare una soluzione efficace e chi cerca di sabotare queste soluzioni.

Come Medici senza frontiere che in più occasioni si è schierata contro le decisioni diversi Paesi. L’organizzazione non governativa questa volta ha deciso di esprimere un parere che sul web è stato molto contestato. Secondo la Ong, i profughi bloccati a Idomeni e negli altri confinisi stanno ferendo nell’attraversare il filo spintato, quindi sarebbe bene aiutarli regalando loro dellecesoie.

A scrivere questo pensiero è il capo della missione Stefano Zannini che con un messaggio su Twitter ha espresso il punto di vista di Msf. “Si feriscono cercando di passare le recinzioni. E se distruibuissimo delle cesoie?. Alcuni Msf se lo chiedono” – twitta Zannini. Ma sul web è subito scattata la protesta. In pochi sostengono il pensiero di Mfs perché a ai migranti prima di tutto “mancano cibo e condizioni igieniche minime, le cesoie non risolveranno questra tragedia umanitaria“.

Medici senza frontiere è scesa in campo per aiutare chi cerca di entrare inEuropa per trovare fortuna, ma in questo modo sta soltando sabotando le decisioni prese dai governi. Dare delle cesoie a questi “disperati” renderà la situazione ancora più tragica.

Stefano Zannini on Twitter

Si feriscono cercando di passare le recinzioni. “E se distribuissimo delle cesoie?” Alcuni @MSF se lo chiedono.pic.twitter.com/TAUnSEtwF5

Proposta choc di Medici senza frontiere: “Diamo cesoie ai profughi”

Il tema profughi infiamma tutti: c’è chi cerca di trovare una soluzione efficace e chi cerca di sabotare queste soluzioni. Come Medici senza frontiere che in più occasioni si è schierata contro le decisioni diversi Paesi. L’organizzazione non governativa questa volta ha deciso di esprimere un parere che sul web è stato molto contestato.