Il Sud con Salvini

Quando il kamikaze di Parigi ballava tra i rifugiati in Serbia

loading...

Ahmad Almohammad, uno dei terroristi responsabili della strage allo Stade de France di venerdì sera sarebbe un profugo di origine siariana.

Sulla sua provenienza si è detto di tutto. Gli investigatori francesi in prima battuta hanno sostenuto che Ahmad Almohamad fosse proprio un profugo. Poi, in modo repentino, è stata sostenuta la tesi che il suo passaporto fosse contraffatto e che quindi non fosse un rifugiato. Ma a chiarire la vicenda arriva un video girato in un campo rifugiati in Serbia mentre festeggia insieme ad altre persone sulle note di una melodia tradizionale. L’uomo, qualora fosse confermata la sua identità, sarebbe arrivato con un barcone nell’isola greca di Leros lo scorso 3 ottobre e da qui sarebbe stato trasferito con un traghetto al porto del Pireo.

loading...

Da qui, proprio dalla Grecia, dove arrivano migliaia di profughi, sarebbe iniziato il suo viaggio attraverso i Balcani per arrivare in Serbia lo scorso 7 ottobre, dove è stato filmato al campo profughi di “Rasplatz” a Presevo in un video poi finito su Youtube. Il presunto terrorista si sarebbe infiltrato tra i richiedenti asilo per ricevere un trattamento agevolato e raggiungere con più facilità la sua meta nel cuore dell’Europa. Il ministro degli interni della Serbia ha confermato il passaporto di Ahmad Almohammad è stato registrato in un punto di accesso del paese al confine macedone, sottolineando che non c’era alcun avviso dell’Interpol riguardo a quel nome. Insomma l’ipotesi che uno dei terroristi fosse un rifugiato comincia nuovamente a circolare negli ambienti investigativi.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner