Il Sud con Salvini

Renzi dà i numeri: “L’Italia si è rimessa in moto, Con Jobs Act 300mila posti in più”

loading...

“Il Paese si sta rimettendo in moto. Con tutto il rispetto per chi dice che il Paese è in letargo, io vedo un Paese che ha voglia di ripartire, che è vivo, forte”. Così Matteo Renzi commenta l’analisi del Censis secondo cui, nonostante un miglioramento della situazione generale, il 20% delle famiglie non arriva a fine mese. “Io credo nell’Italia che si mette in gioco e vince sul pessimismo e la rassegnazione”, ha quindi aggiunto il premier. “Salvataggio banche necessario, ora a lavoro per aiutare clienti”– Renzi poi ha affrontato il tema dei quattro istituti di credito salvati grazie al decreto Salva Banche. “E’ una questione molto delicata, l’atteggiamento del governo ha permesso di salvare 4 banche che altrimenti avrebbero chiuso. Il punto centrale è che senza intervento del governo, avrebbero chiuso. L’intervento che stiamo studiando ora è per chi ha acquistato obbligazioni particolari e noi cerchiamo una soluzione, ce ne facciamo carico”.

“Con Jobs Act 300mila posti in più” – Commentando i dati Istat, che analizzano i cambiamenti avvenuti con l’introduzione del Jobs Act, Renzi aggiunge: “Quello che fa la differenza è il segno più sugli occupati, sui posti di lavoro: 300mila posti di lavoro in più, che sono soltanto l’inizio. Con il Jobs Act, con le tasse che vanno giù saremo in grado il prossimo anno di creare non solo posti di lavoro ma anche occasioni di ripartenza”.

loading...

“Ora necessario smuovere il denaro del risparmio privato” – Quanto ai prossimi passi da fare, Renzi non ha dubbi: “Tante aziende nel 2015 sono ripartite, adesso si tratta di buttare giù le tasse, di investire finalmente sui nostri cittadini, permettere loro di guardare al futuro con un pochino più di ottimismo e coraggio. Contemporaneamente tornare a smuovere quella enorme massa di denaro che c’è, il denaro del risparmio privato”.

“Creare le condizioni per poter investire senza paura” – “L’Italia – ha osservato Renzi – è il Paese al mondo con il più alto tasso di risparmio privato rispetto al Pil, di chi mette da parte con più attenzione. Siamo un Paese che nonostante tutto quello che ci raccontiamo vive di formichine. Bene queste persone devono anche essere messe in condizione di poter fare i proprio investimenti e di spendere, senza vivere costantemente nella paura”.

Fonte: qui

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner