RUMENO AGGREDISCE DUE ANZIANE IN PIENO GIORNO. LA GENTE: “GLI IMMIGRATI SONO UN PROBLEMA”

1

A Busto Arsizio (Varese), come in molte altre parti d’Italia, ci si avvicina al punto di non ritorno. L’immigrazione senza criterio esaspera gli animi. Nella città lombarda un rumeno ha aggredito senza motivo due anziane sorelle in pieno giorno, alle cinque del pomeriggio in via Quintino Sella. “Poteva aggredire chiunque”, compresi i bambini che mezz’ora prima escono da scuola, ripetono indignati e spaventati i residenti.

La memoria corre a quando un nigeriano nudo, nella medesima zona, si scagliò contro i carabinieri. Il vicesindaco della Lega Isabella Tovaglieri racconta di come settimana scorsa un immigrato ha bersagliato di bottiglie le auto parcheggiate lungo corso Italia: “Siamo di fronte ad un problema di inconciliabilità di culture –  riporta La Provincia – A memoria non ricordo fatti così eclatanti commessi da un bustocco: sarebbe il caso di rivedere questa tanto sbandierata integrazione, ma anche le procedure di espulsione, perché non bastano fogli di carta da incorniciare ai muri, se le autorità non hanno i mezzi per farle eseguire”.

L’assessore leghista alla Sicurezza Max Rogora: “Questo vigliacco è come se avesse messo le mani addosso a mia nonna, allucinante. È la goccia che fa traboccare il vaso. Non è possibile riempire la nostra città di ‘robe’ così, che nemmeno definisco persone, senza che le forze dell’ordine abbiano i mezzi per intervenire. – spiega al quotidiano varesino – Questa gente deve andarsene fuori dai coglioni: si facciano un esame di coscienza i signori politici che hanno in mano i bottoni e che, come Renzi a Busto ma vale per tanti altri, girano con le scorte”. Per il consigliere regionale della Lega Giampiero Reguzzoni siamo al cospetto di “garantismo a senso unico, dove gli italiani sono perseguitati e gli stranieri perdonati anche per crimini così efferati”.

via Il Populista