Salah vuole collaborare con Francia “In scalo Bruxelles 50 spie Isis”

14

L’annuncio del suo avvocato: “Ora vuole essere consegnato alla Francia”. Inquietante denuncia della polizia dell’aeroporto di Zaventem: sarebbero almeno 50 i simpatizzanti Isis in servizio nello scalo belga

L’avvocato belga di Salah Abdeslam, uno dei responsabili degli attentati terroristici di Parigi e Bruxelles, ha annunciato che il suo assistito vuole essere consegnato alla Francia e intende “collaborare con le autorità francesi”. Intanto è emerso che nel personale dell’aeroporto di Zaventem ci sarebbero dei simpatizzanti dell’Isis nonché delle “spie” inviate dallo Stato islamico mesi fa.

L’udienza del tribunale di Bruxelles sulla richiesta di estradizione avanzata dalla Francia è stata rinviata a giovedì pomeriggio per permettere al procuratore di ascoltarlo prima in carcere. Una seconda udienza è prevista per il 7 aprile.

“Spie nello scalo” – L’accusa sulla presenza di spie nello scalo viene dalla polizia dell’aeroporto, che ha scritto una lettera aperta alle autorità, secondo quanto riporta il sito online di Het Belang Van Limburg. Sarebbero almeno 50 i simpatizzanti Isis in servizio nello staff di Zaventem, secondo la polizia che ha “continuamente denunciato la mancanza di sicurezza, ma nessuno ha ascoltato”. Tali persone erano note perché erano andate in Siria, e ora lavorano alla gestione dei bagagli, alle pulizie e ai duty free, lamentano i servizi di sicurezza.

Fonte: TgCom24