SALVINI: ”LA GRECIA RICATTATA DELLA UE PUO’ SOLO DECIDERE DI CHE MORTE MORIRE”

211
Matteo Salvini durante una conferenza stampa alla Camera, Roma 19 dicembre 2014. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

La Grecia riceverà prestito dall’Eurogruppo, altrimenti dichiara default, ma si tratta di un accordo ”sotto ricatto”. Matteo Salvini commenta così il via libera all’esborso di una tranche di prestiti da 10,3 miliardi ad Atene come giroconto per pagare interessi sui precedenti prestiti, la ristrutturazione del debito ellenico (nel 2018, forse) e partecipazione dell’Fmi al terzo programma di assistenza finanziaria. ”Anche lì il popolo greco può decidere di che morte morire. Io non voglio morire servo e per questo voterò No al referendum. Perchè non mi aspetto nulla di buono nè da Bruxelles, nè da Berlino, nè da Francoforte. Non è l’Italia a dover chiedere permesso a qualcuno di spendere i suoi soldi”. ”Provo profonda tristezza per la Grecia”.