Il Sud con Salvini

SALVINI A PONTIDA: “CON LA LEGA AL GOVERNO UNA LEGGE PER ELEGGERE I GIUDICI E CANCELLEREMO IL TESTO DI FIANO”

loading...

Quando “presto arriveremo al governo cancelleremo la legge Mancino e la legge Fiano, le idee non si processano, queste cose si facevano in Urss”. Così Matteo Salvini dal palco di Pontida, al raduno della Lega Nord in cui, per la prima volta, non parla Umberto Bossi. Salvini picchia durissimo contro il centrosinistra: “Si comportano come il regime negli anni Venti che imbavagliava” gli oppositori”.

Dunque, il segretario parla delle recenti vicende giudiziarie e del blocco dei conti correnti che ha colpito il Carroccio: “La Lega non si ferma, anzi riparte decisa verso il governo. Andiamo avanti più determinati di prima – ha affermato il segretario leghista, con indosso la felpa “Salvini premier” -. Vadano a sequestrare i soldi ai mafiosi,in questo prato c’è gente per bene”.

loading...

Dunque, il leader ha annunciato che la Lega, se andrà al governo, presenterà una “proposta di legge che preveda giudici eletti direttamente dal popolo e chi sbaglia paga”. Una riforma della giustizia in base alla quale, finalmente, i magistrati possano pagare i loro errori. Perché, ha proseguito, “da oggi parte una lunga marcia per cambiare il Paese. Andremo avanti anche senza soldi, chiederemo aiuto agli italiani, ma l’anno prossimo – ha ribadito – saremo a Pontida con una Lega e un centrodestra al governo, con l’Italia che riparte nel nome del lavoro, della sicurezza e soprattutto della democrazia”.

Il segretario ha ribadito la convinzione che “qualche giudice vuole fermare un partito, magari rispondendo agli ordini di qualcun altro, ma non può mettere il bavaglio a un milione di militanti“. Ma ha ricevuto solidarietà da Silvio Berlusconi? “Non l’ho sentito – ha risposto il leader del Carroccio -, ma in questi giorni ho risposto poco al telefono”.

Fonte: qui

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner