SALVINI PREMIER? PER UN POLITICO BELGA E’ A RISCHIO LO STATO DI DIRITTO

83

Guy Verhofstadt dell’Alde: “È sulla stessa linea che stanno mettendo in pratica l’Ungheria e la Polonia nell’Ue”

Leggiamo su Il Populista:

“C’è il rischio che oggi l’Austria, dove la coalizione di governo comprende un partito di destra, e domani forse l’Italia, se dovesse andare al potere la Lega di Matteo Salvini, seguano il modello di trasformazione della democrazia in un regime illiberale e non rispettoso dello stato di diritto che stanno mettendo in pratica l’Ungheria e la Polonia nell’Ue, e, fuori dall’Unione, la Turchia di Erdogan e la Russia di Putin. Lo ha affermato a Bruxelles Guy Verhofstadt, l’ex premier belga e capogruppo dell’Alleanza liberaldemocratica al Parlamento europeo (Alde), vale a dire il partito con cui i grillini tentarono inutilmente di allearsi al Parlamento Europeo, finendo per essere rifiutati.

Intervenendo martedì durante un seminario dell’Alde dal titolo “Lo stato della democrazia, lo stato di diritto e i diritti fondamentali nell’Ue”, svoltosi nell’Europarlamento a Bruxelles, Verhofstadt ha avvertito che in diversi Stati membri non possono essere più dati per scontati i “pesi e contrappesi” e lo stato di diritto della democrazia liberale.

“Negli ultimi anni abbiamo visto un modello chiaro, per cui alcuni governi dell’Ue hanno sistematicamente minato il sistema democratico e lo stato di diritto, con l’obiettivo di preservare il proprio potere”, ha spiegato il paladino delle eurolobby che stanno mettendo in ginocchio i popoli liberi.

via Il Populista