Il Sud con Salvini

Sassari: vietata la visita di Natale del vescovo nella scuola multietnica

loading...

Solo qualche giorno dopo il caso della presunta cancellazione della ‘festa di Natale’ alla scuola di Rozzano, nel Milanese, dalla Sardegna arriva la notizia della cancellazione della visita pastorale dell’arcivescovo di Sassari, Paolo Atzei in nome dell’integrazione e di presunte sensibilità diverse. La decisione è stata assunta dal Consiglio dei docenti della scuola primaria di San Donato che ci ha tenuto a precisare che la scuola “è aperta a qualunque progetto in comune con la chiesa turritana per favorire nel quartiere i processi di integrazione e di inclusione”.

loading...

I vertici dello storico istituto sardo non hanno voluto rispondere negativamente alla proposta del prelato per una visita ai piccoli allievi delle elementari, probabilmente proprio in vista del Natale, ma allo stesso tempo la dirigente scolastica Patrizia Mercuri avrebbe preferito proporre all’ organismo composto dagli insegnanti di valutare la possibilità che l’incontro con il vescovo Atzei si svolgesse in chiesa e coinvolgesse solo i bambini cattolici o quelli che non appartengono dichiaratamente ad altre confessioni religiose. Alla fine si è deciso che l’incontro prenatalizio non si farà neanche fuori dalle mura scolastiche, se non con il coinvolgimento dei genitori.

Va detto che nella scuola di San Donato, gli alunni di varie nazionalità e non cattolici che frequentano l’istituto sono 122 su 250. “Trarremmo sicuramente un grosso vantaggio culturale nel dialogare con il vescovo e le associazioni cittadine sulla situazione in cui versa il quartiere e sulla necessità di costruire un progetto di pace e di convivenza civile – dice Patrizia Mercuri – , ma occorre rispettare anche il modo di operare della nostra scuola”.  Quindi se l’arcivescovo vorrà lavorare con la scuola in favore dell’integrazione dovrà farlo all’esterno della scuola stessa.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner