Il Sud con Salvini

Se un villaggio di soli 100 abitanti deve accogliere 750 rifugiati

loading...

Quattro case in Sassonia, senza infrastrutture o polizia. In pochi giorni Smute vedrà quasi decuplicare la sua popolazione

Se abiti in un villaggio che a malapena supera i 100 abitanti – sono 102, per amor della precisione – ritrovarsi nottetempo con una popolazione che quasi raggiunge il migliaia è un colpo non da poco.
Succederà a Smute, una piccola località della Bassa Sassonia, tanto sperduta quanto in questi giorni nell’occhio dei media, per il numero di rifugiati che dovrà accogliere.

La storia ha fatto tanto scalpore che oltre finire sul britannico The Independentha valicato l’oceano e a occuparsene è stato anche il New York Times, portando il caso di Smute a esempio dell’enorme flusso di migranti con cui in queste settimane la Germania si sta confrontando.

loading...

Seicento richiedenti asilo arriveranno oggi, gli altri nei prossimi giorni. A questo minuscolo centro sono state assegnate infatti 750 persone. La notizia all’amministrazione comunale è arrivata con una e-mail spedita dal governo all’inizio del mese. Il paese, che non ha infrastrutture (e nemmeno una scuola o una stazione di polizia), dovrà dare accoglienza a mille persone.

“Pensavamo che fosse uno scherzo”, ha commentato il sindaco del paesino, Christian Fabel. Quasi dieci migranti per ogni abitante del villaggio non potevano essere una scelta sensata. Eppure, nessuno ha smentito la notizia. E i rifugiati arriveranno.

Fonte: IlGiornale

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner