SEMINA IL PANICO SUL BUS E AGGREDISCE CARABINIERI; TOH, ARRESTATO UN GAMBIANO

4

Si riaccendono i riflettori su Borgo Mezzanone, il Comune in provincia di Foggia già agli onori della cronaca per le violenze all’interno del Cara o nel ghetto adiacente.

Questa volta a finire in manette è un giovane di 28 anni originario del Gambia con regolare permesso di soggiorno in Italia.

Paboy Jallow è il suo nome, tratto in arresto per aver seminato il panico su un autobus e per aver aggredito i carabinieri.

Nonostante non fosse ospite del Cara, Jallow aveva tentato di salire a bordo di uno dei mezzi dedicati al trasporto dei richiedenti asilo diretti a Foggia.

Quando l’autista si è accorto che non faceva parte del gruppo e gli ha negato il trasporto, il giovane gambiano gli si è scagliato contro, aggredendolo e minacciandolo di morte.

Sono state subito chiamate le forze dell’ordine e Jallow si è scagliato anche contro uno dei carabinieri intervenuti.

È stato, però, immediatamente bloccato e tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale. Ma non solo.

Jallow era già ricercato da un anno per aver pestato la moglie incinta al quinto mese e averla costretta a prostituirsi.

A suo carico, infatti, era stato emesso un ordine di cattura per maltrattamenti in famiglia e sfruttamento della prostituzione.

Fonte: qui