Il Sud con Salvini

SERVIZI SEGRETI TEDESCHI: 1.100 MUSULMANI RADICALI ARRIVATI IN GERMANIA ”DA PROFUGHI” 430 SONO TERRORISTI PRONTI A TUTTO

loading...

Molti tedeschi sono contrari all’arrivo di rifugiati provenienti dalla Siria e dal medio oriente voluto da Angela Merkel e adesso tra i contrari si aggiunge anche Hans-Georg Maassen.

Per chi non lo sapesse, questo signore e’ il capo dei servizi segreti tedeschi e nei giorni scorsi in un’intervista radiofonica ha dichiarato che tra i rifugiati ci sono mille e cento musulmani radicali pronti a sferrare attacchi terroristici e tra essi quattrocentotrenta sono cosi’ pericolosi che potrebbero attaccare in ogni momento.

A preoccupare il capo degli 007 tedeschi c’e’ il fatto che le forze dell’ordine non hanno abbastanza uomini per controllare tutti questi musulmani e quindi e’ impossibile sventare futuri attacchi terroristici.

Inoltre se questo non fosse gia’ abbastanza grave, attualmente in Germania ci sono 8.350 (ottomila trecentocinquanta!) salafiti – la frangia più estrema e sanguinaria dell’Islam – e anche il loro aumento e’ dovuto all’arrivo di rifugiati dal medio oriente voluto e fomentato da Angela Merkel.

loading...

Fino ad ora i servizi segreti della Germania sono riusciti a scoprire 150 attentati organizzati dai salafiti, ma visto il loro numero elevato, prevenire futuri attentati sta diventando sempre piu’ difficile.

Come e’ facile immaginare molti tedeschi credono che il rischio di attentati terroristici sia aumentato con l’arrivo dei rifugiati ma cio’ che colpisce e’ che a pensarla cosi’ non siano solo il 78% di coloro che votano per AfD, ma anche il 57% di chi vota i comunisti di Die Linke, e il 49% dei social democratici.

Questi dati riguardanti la Germania sono davvero allarmanti, però cio’ che sarebbe interessante sapere e’ quanti sono i terroristi arrivati in Italia con “mare nostrum” perche’ sarebbe stupido pensare che siano meno di quelli arrivati in Germania. Purtroppo non si hanno notizie nel merito, se non smentite dell’attuale ministro dell’Interno italiano, il signor Alfano.

E ovviamente, nessun altro membro del governo Renzi rispondera’ mai a questa domanda.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner