Sondaggi politici, 27 aprile 2016: il Partito Democratico sta colando a picco

3394

Gli ultimi sondaggi politici portano cattive notizie per Renzi e il suo partito.

I sondaggi politici Emg di questa settimana mostrano un vero e proprio crollo del Partito Democratico. Per capire dove si trova questo crollo, però, bisogna andare oltre i numeri più semplici: nelle intenzioni di voto per partito, infatti, il Pd rimane sostanzialmente stabile al 30,5%, mentre cresce un po’ il M5S (27,6%) e anche la Lega Nord (14,9%).

Perché, quindi, in questi sondaggi politici si vede una caduta del Partito Democratico? Prima di tutto, per la semplice ragione che se il centrodestra andasse alle elezioni unito (come tra l’altro la legge elettorale Italicum, di fatto, impone) sarebbe il primo partito: 30,4% contro il 30,1% del Pd. Ora, oggi come oggi non sembra così facile che Lega, FdI e Forza Italia si uniscano, ma a un certo punto bisognerà fare di necessità virtù.

Ma non è tutto, perché la sconfitta del Pd in un eventuale ballottaggio con il Movimento 5 Stelle si fa sempre più pesante (52,3% contro 47,7%). Il problema, per il M5S, è che se il Centrodestra marcerà unito, stando ai numeri di questi sondaggi, non riuscirà a raggiungere il ballottaggio. Un bell’intrico, soprattutto se si considera che al ballottaggio il M5S supererebbe agevolmente anche il Centrodestra.

Un altro – e ultimo – pessimo segnale per il Pd è che in un ballottaggio contro il Centrodestra prevarrebbe di un soffio (51% contro 49%). Due soli punti di distacco per il Partito Democratico di Renzi contro un Centrodestra che al momento non esiste nemmeno. Un bruttissimo segnale, del quale bisogna iniziare davvero a tenere conto.

ultimi sondaggi politici 2016

sondaggi politici oggi 2016

http://www.polisblog.it/post/373975/sondaggi-politici-27-aprile-2016