SONDAGGIO IN FRANCIA: MARINE LE PEN SALDAMENTE IN TESTA NELLE INTENZIONI DI VOTO ALLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2017

163
FRENCH FAR-RIGHT PARTY FRONT NATIONAL (FN) PRESIDENT MARINE LE PEN DELIVERS HER STATEMENT AFTER THE FIRST ROUND OF THE FRENCH REGIONAL ELECTIONS IN NORD-PAS-DE-CALAIS-PICARDIE REGION, IN HENIN-BEAUMONT, NORTHERN FRANCE ON DECEMBER 6, 2015. LE PENPOLLED 40% OF THE VOTES WHILST HER PARTY RANKS AT THE FIRST PLACE OF FRANCE S POLITICAL PARTIES. PHOTO BY BAKOUNINE

Manca poco meno di un anno alle elezioni presidenziali francesi ma dai sondaggi emerge gia’ un vincitore ed e’ Marine Le Pen. Infatti la leader del Front National e’ in testa col 28%, seguita da Nicolas Sarkozy col 21% e ultimo e’ il presidente Francois Hollande col 14%.

Il sondaggio e’ stato fatto da Le Monde con la collaborazione del dipartimento di scienze politiche dell’Universita’ Sciences Po e la societa’ di sondaggi Ipsos Sopra Steria la quale ha intervistato 19.455 persone, un campione di assoluta fedeltà statistica nazionale.

Questo genere di sondaggio è iniziato lo scorso mese di novembre e viene ripetuto ogni mese per capire le intenzioni di voto con l’approssimarsi delle elezioni presidenziali del 2017.

Ma i dati statistici rilevati non riguardano solo il gradimento dei leader in corsa per l’Eliseo. Il sondaggio rileva anche  – in negativo – il non gradimento del presidente della Repubblica Hollande, che risulta essere profondamente disprezzato dal 57% dei francesi, con un aumento di 10 punti percentuali rispetto alla rilevazione dello scorso mese di marzo. Hollande è precipitato ormai ad un livello negativo che non ha precedenti nella storia di Francia, se non quello del Maresciallo Petain alla fine della Seconda Guerra Mondiale.

Se le cose non cambieranno, quindi, Marine Le Pen sicuramente passerà il primo turno delle presidenziali e ha ottime possibilita’ di diventare il prossimo presidente della Repubblica. L’importanza di questo sondaggio non va sottovalutata e non e’ un caso che diversi quotidiani britannici abbiano deciso di riportare questa notizia, perche’ tali risultati avranno conseguenze per tutta l’Europa.

In Italia invece il sondaggio e i suoi risultati sono stati bellamente censurati, benchè addirittura un italiano, l’ex presidente del Consiglio Enrico Letta, sia alla guida dell’Università di Sciences Po in qualità di preside, proprio l’Università che gestisce e ha ordinato questa serie di sondaggi nazionali in vista delle elezioni presidenziali del 2017.

E’ semplice la ragione di questa colossale censura: il regime renziano non vuole che il popolo italiano sia informato.

Noi ovviamente non ci stiamo e per tale motivo abbiamo deciso di riportarla perche’ crediamo che il popolo abbia il diritto di sapere.

Fonte: Il Nord