Il Sud con Salvini

Studenti musulmani rifiutano minuto di silenzio per i morti di Parigi: IL CASO DIVENTA POLITICO

loading...

Alcuni studenti del liceo Brocchi di Bassano, in provincia diVicenza, avrebbero rifiutato di prendere parte al minuto di silenzio dedicato alle vittime di Parigi. I minorenni sarebbero tutti di fede musulmana e la notizia ha colto di sorpresa anche il preside della scuola. Pronta la condanna dell’onorevole della Lega NordMara Bizzotto: “Vanno espulsi”. Un episodio analogo era successo anche a Varese qualche giorno dopo gli attentati. Come riporta Vicenza Today, era stato proprio il preside del Liceo,Gianni Zen, con una circolare a chiedere agli studenti un minuto di raccoglimento in memoria dei 130 morti del 13 novembre inFrancia. Ma sembra che non tutti gli studenti abbiano voluto partecipare al ricordo.

loading...

Onorevole Mara Bizzotto: “Atto gravissimo e pericoloso, i ragazzi vanno espulsi” – Con un comunicato stampa, l’onorevole della Lega Nord Mara Bizzotto ha aspramente criticato la vicenda dicendo che è “un fatto di una gravità inaudita che non può passare sotto silenzio”. “Se confermato, si tratta di un atto vergognoso e pericoloso – ha aggiunto Mara Bizzotto – che deve essere segnalato alle autorità competenti e che merita di essere severamente punito”.

E l’onorevole ha chiesto l’intervento del Ministero dell’Interno oltre all’espulsione degli studenti dalla scuola: “Nel caso siano cittadini italiani, va tolta loro la cittadinanza: chi non ha rispetto per le vittime del terrorismo islamico non merita di restare nel nostro Paese”.

Fonte: qui

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner