TAGLIAGOLE DELL’ISIS SCAPPANO DALL’IRAQ TRAVESTITI DA ”MIGRANTI” (E DA DONNE)

166

La coalizione a guida statunitense per il contrasto al delirante Stato islamico ha osservato un morale basso fra i foreign fighters reclutati dalla formazione terroristica che, in numeri sempre maggiori, cercano di fuggire e sottrarsi al campo di battaglia. Lo ha affermato Peter Gersten, vice comandante per le operazioni e l’intelligence della Combined Joint Task Force durante un briefing con la stampa. ”Vediamo il morale del nemico deteriorarsi in modo decisamente crescente”, ha detto Gersten. ”Uscendo dalla valle dell’Eufrate, abbiamo visto miliziani Daesh che, nel tentativo di disertare, sono arrivati persino a travestirsi da rifugiati, da donne”. A quanto sembra, Daesh starebbe trovando difficolta’ a reperire il denaro per pagarli.