Terrorismo, Australia arresta diciottenne: pianificava attacco a Sydney

44

Polizia: Ciò che è preoccupante è che vediamo ancora persone che vogliono compiere attacchi nel nostro e purtroppo sono sempre più giovani

La polizia australiana ha confermato l’arresto di un giovane nel nord-ovest di Sydney con l’accusa di preparare un attacco terroristico nella città. Lo ha riferito il vice commissario della polizia del New South Wales Catherine Burn. “L’arresto di oggi è uno di quegli attacchi che abbiamo impedito. Purtroppo ciò che è preoccupante è che vediamo ancora persone che vogliono compiere attacchi nel nostro paese. Stiamo ancora assistendo a persone che pianificano e preparano attacchi e purtroppo sono sempre più giovani”, ha ammesso Burn all’emittente Abc che descrive l’attentato come “imminente”. Secondo la polizia, Tamim Khaja, 18 anni, agiva da solo mentre cercava possibili posti a Sydney per colpire e acquistare un’arma da fuoco. Burn ha aggiunto che Khaja aveva presumibilmente programmato di andare in Siria per unirsi allo Stato Islamico (IS). Per l’emittente il sospetto era noto alla polizia da oltre un anno, e, nel mese di febbraio, aveva tentato di lasciare il paese, senza riuscirci.

Fonte: Il Velino