Terrorismo, pakistano arrestato a Milano aveva status di protezione sussidiaria

207

MILANO, 10 MAG – Terzo fermo a Milano nell’ambito dell’indagine della Dda di Bari sul terrorismo internazionale e sul favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. In manette il 24enne pakistano Zulfiqar Amjad, residente a Bari con lo status di protezione sussidiaria. L’uomo, bloccato a Milano nei pressi di Porta Romana, è accusato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Assieme a lui, nel capoluogo pugliese sono stati arrestati due cittadini di nazionalità afghana accusati di terrorismo internazionale. Tra le immagini trovate nei loro telefonini ci sono foto e video di Bari, Londra e Roma, con il Circo Massimo e il Colosseo. Secondo la Dda, “l’organizzazione predisponeva, mediante la preventiva ispezione dello stato dei luoghi, attentati terroristici presso aeroporti, porti, mezzi delle forze dell’ordine, centri commerciali, alberghi, oltre che altri imprecisati attentati terroristici in Italia e Inghilterra”. Restano due i fuggitivi, entrambi afgani e accusati di terrorismo internazionale. ANSA