TERRORISMO – Scatta l’allerta sulla polizia: Gli agenti sono nel mirino

482

È forse l’estate più dura nella lotta al terrorismo degli ultimi 10 anni. E adesso in Italia scatta l’allarme sugli agenti della polizia

È forse l’estate più dura nella lotta al terrorismo degli ultimi 10 anni. I fatti diNizza, poi l’asslato sul treno in Germania e ora il gesto di un folle a Monaco che ha provocato la morte di 9 persone getta nel panico l’Europa.

L’imprevedibilità degli attacchi di fatto impone un’attenzione ferrea da parte delle forze dell’ordine che stanno sempre in allerta per eventuali attacchi. Uno scenario questo che di fatto potrebbe toccare anche l’Italia, dove finora il terrorismo non ha compiuto attacchi eclatanti. La prudenza in questi casi non è mai troppa e così anche la polizia italiana prepara le contromosse in caso di attacco. E sarebbero proprio gli agenti i più esposti su questo fronte. A lanciare l’allarme è proprio il Capo della polizia Franco Gabrielli con una lettera aperta e personale rivolta agli agenti. Nella missiva Gabrielli ha chiesto a ognuno di loro, a dirigenti e funzionari, “di svolgere nei confronti del personale un’accurata opera di sensibilizzazione sull’esposizione al rischio e su come debba essere affrontata”. Il prefetto, secondo quanto riporta ilMessaggero, chiarisce quanto un poliziotto possa rappresentare “un bersaglio. La dinamica del terrorismo jihadista si prefigge proprio questo – sottolinea – di colpire anche chi abbia una valenza simbolica, in modo da amplificare l’effetto, generativo di insicurezza, movente principale delle loro azioni”.

Fonte: Il Giornale