Il Sud con Salvini

TESTATA UNA BOMBA ALL’IDROGENO. Allarme per l’annuncio della Corea

loading...

Il tentativo ha avuto successo. Questo dice la macchina della propaganda nordcoreana, ben lieta di annunciare i risultati di un test con una bomba nucleare all’idrogeno, che ha provocato un sisma di magnitudo 5.1 un cinquantina di chilometri a nord di Kilju, dove avvengono i test di Pyongyang.

La televisione in Corea del Sud parla del test di Pyongyang

Un terremoto di origine artificiale, rilevato dai sismografi americani e sudcoreani, che porta “al livello successivo” il Paese di Kim Jong-Un, o almeno tanto ha detto uno speaker della televisione nordcoreana, parlando di una bomba “miniaturizzata” e chiarendo che l’arma servirà a difendere il Paese contro gli Stati Uniti e gli altri nemici.

loading...

La Corea del Nord possiede al momento alcune bombe nucleari piuttosto rudimentali. Le bombe all’idrogeno sono tuttavia molto più difficili da realizzare e molto più potenti. È per questo che il Giappone parla di una minaccia. “Non possiamo assolutamente permettere questo”, ha dichiarato il premier Shinzo Abe, unendosi a un coro di critiche.

Trapela biasimo per il test anche dalla Cina, alleata della Corea del Nord, ma in questo caso su una posizione di grande cautela.

Anche le Nazioni Unite sono in allarme, con il capo dell’Organizzazione per il trattato sul bando dei test nucleari che parla di norme chiaramente violate, se il test dovesse esser confermato, e di una minaccia a livello internazionale.

Fonti diplomatiche sostengono che un Consiglio di sicurezza sia già stato convocato per fare il punto della situazione, ma esperti del settore sentiti dalla stampa internazionali chiariscono che ci vorranno almeno giorni per avere una risposta su cosa davvero sia successo in Corea.

Intanto c’è chi già dice che il sisma causato da una bomba H sarebbe stato più forte di quello registrato. Gli 007 di Seul propendono per una bomba atomica e non all’idrogeno.

loading...

SEGUICI SU FACEBOOK

banner