Trova i ladri in casa e spara. Denunciato per esplosioni pericolose

468

All’ennesimo furto, e solo dopo aver chiesto aiuto, un cittadino veronese ha deciso di prendere il fucile e sparare in aria per allontare i ladri che erano nella sua abitazione. È stato denunciato: rischia un’ammenda o addirittura il carcere

Una serie di furti in casa, visite su visite dei ladri negli appartamenti del vicinato.

Ed una situazione che non migliora sono il mix hanno porta un uomo, stanco di tutto ciò, a imbracciare il fucile e sparare per mettere in fuga i ladri. Ma per la legge italiana è tanto criminale quanto i malviventi, e viene quindi denunciato.

Accade a Valdonega e a Torricelle, paesini nel veronese, come scrive L’Arena. Molteplici i furti nelle abitazioni degli abitanti veneti. Almeno ognuno di loro ha subito una “visita” da parte dei ladri. Così i cittadini hanno deciso di riunirsi, e sono disposti anche a pagare di tasca loro un servizio di vigilanza. Ma prima di arrivare alla decisione sono accorse diverse disavventure, come quella che ha colpito Vittore d’Acquarone. Nel mese di febbraio, mentre rincasava, attorno alle 22, ha trovato diversi scoosciuti all’interno del suo appartamento. Prima ha chieto aiuto, ma nessuno l’ha soccorso, così ha deciso di fare da solo. Ha preso coraggio, è entrato in casa ha imbracciato il fucile da caccia, l’ha caricato con i pallettoni di gomma (regolarmente detenuti per la caccia) e ha sparato diversi colpi in aria, mentre davanti a lui i ladri fuggivano dal giardino.

Un gesto che è costato caro a d’Acquarone. Infatti è stato denunciato per esplosioni pericolose. E se il tribunale deciderà che il fatto è stato compiuto in un luogo abitato rischia “l’arresto fino a un mese”.

Fonte: Il Giornale