Un alto prelato di colore invita i suoi connazionali a non scappare ma a costruire in Africa il proprio futuro

482

Non son tutti Galantino. Monsignor Nicolas Djomo, vescovo di Tshumbe in Congo, ha lanciato un appello ai migranti, chiedendo loro di non cercare in Occidente uno status migliore, ma di realizzarlo nel Continente Nero.

L’alto prelato ha denunciato l’impoverimento dell’Africa, privata così dei suoi giovani e della forza lavoro, causata “dall’accoglienza indiscriminata dell’Europa nei confronti di tutti i migranti in cerca di lavoro”. Che non tutti siano in fuga da guerre ma che cerchino un miglioramento economico lo ha ribadito il vescovo congolese.

All’apertura della riunione della Gioventù cattolica panafricana a Kinshasa, secondo quanto riportato dall’agenzia Fides, il vescovo ha detto: “Guardatevi dagli inganni delle nuove forme di distruzione della cultura di vita, dei valori morali e spirituali”. Come dire, state attenti alle lusinghe del lusso e del benessere.

http://www.ilpopulista.it/news/9-Maggio-2016/746/Vescovo-nero-ai-migranti–.html