Ventimiglia: nuova tendopoli di clandestini che rifiutano l’identificazione

169

VENTIMIGLIA (IMPERIA), 17 MAG – Una nuova tendopoli, dopo quella dell’anno scorso ai Balzi Rossi, all’interno della quale vivono un’ottantina di migranti e alcune decine di “No Border”, è stata realizzata lungo il greto del fiume Roja, all’altezza di via Tenda, a Ventimiglia. La vicenda ha sollevato non pochi malumori da parte degli abitanti.

Tutto ha avuto inizio la settimana scorsa, quando i migranti che non vogliono essere identificati si sono spostati dalla Foce del fiume Roja, alla vicina periferia di via Tenda, qualche chilometro più in su. Quella che sembrava una sistemazione provvisoria, tuttavia, è diventata col passare dei giorni una tendopoli.

Nel frattempo cresce il disappunto, sui vari social, da parte della cittadinanza, che malgrado la recente chiusura del centro di accoglienza della stazione e la recente visita del ministro dell’Interno Angelino Alfano, si trova ancora a combattere con lo stesso problema. La gente invoca il sollecito intervento delle forze dell’ordine. ansa