Ventimiglia, ramadan in parrocchia: migranti protestano per la cena

659

VENTIMIGLIA (IMPERIA), 8 GIU – Il Ramadan è troppo rumoroso, così il parroco ordina il coprifuoco e sancisce: “alle 23, tutti a letto”. Succede a Ventimiglia, nella parrocchia di sant’Antonio guidata da don Rito che da alcune settimane ospita tra i 400 e i 500 migranti al giorno, un centinaio dei quali, musulmani, da alcuni giorni segue il digiuno diurno previsto dal Ramadan.

Ieri sera però alcuni migranti si sono messi a discutere animatamente perché, calato il sole da un pezzo, volevano mangiare. “Non riesco a organizzare la quaresima – ha detto don Rito – figuriamoci se riesco a seguire le regole del Ramadan”. Patti chiari, dunque: “Abbiamo orari per colazione, pranzo e cena e alle 23 luci spente e tutti a dormire”. Intanto migliora la condizione igienica: da ieri è aperto un presidio medico con la Croce Rossa che visiterà i migranti per quattro ore al giorno. ANSA