“VERGOGNA, STAI CON MONTI E RUTELLI, ADESSO BASTA!”: GRILLO MASSACRATO SUL WEB DAGLI ELETTORI, INDIGNATI PER LA CLAMOROSA MOSSA ALL’EUROPARLAMENTO

500

“Incredibile, insieme a Monti e Rutelli… ora basta”. È rivolta sul web per il risultato online del blog di Beppe Grillo che certifica il passaggio degli eurodeputati Cinque Stelle dal gruppo anti euro dell’Ukip di Nigel Farage al gruppo europeista “Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l’Europa” (Alde) presieduto dal belga Guy Verhofstadt.

Anche se, a onor del vero, nel gruppo Alde non ci sono esponenti italiani perché nel 2014 i “liberali” italiani non hanno avuto eletti. Ma sulla Rete arriva una pioggia di commenti critici al risultato che certifica con un 78,5% il via libera al passaggio di M5S all’Alde.

“Beppe sono deluso da questa vicenda io non mi rispecchio assolutamente in questa linea europeista, credo che con questa mossa ti sei giocato una valanga di voti”, scrive un attivista Cinque Stelle. E un altro commenta: “Non c’è più speranza: la mia era che la percentuale di analfabeti funzionali in Italia, il 47%, record mondiale secondo l’OCSE, non si riproducesse tra gli iscritti al M5S. Ero troppo ottimista…”. E ancora c’è chi osserva: “Non sono contrario alle alleanze, da sempre predico quella con Lega e Fdi per abbattere gli usurpatori e non disdegnerei neanche quella con il diavolo pur di riuscirci. Questa anomala decisione di cambiare alleanze in seno alla delinquenziale Europa non mi convince ma o ci mangiamo questa minestra, o saltiamo dalla finestra. Una perplessità – si cheide – perché non attendere qualche giorno l’esordio di Trump, le sue prime decisioni, i suoi intendimenti che modificheranno parecchio gli attuali squilibri mondiali?”. “Visto l’esito delle votazioni a cui hanno partecipato il 78% di persone che certamente non conoscono bene sia la storia europea, sia la politica economica monetaria – aggiunge un altro follower – con questo voto si dà l’addio ai principi fondanti del M5S che era contro l’euro e questa Europa dittatoriale. La mia persona vale solo uno, ma da questo momento, mi dissocio da questo nuovo movimento e chiudo da oggi ogni pagina FB di attivismo verso il M5S. Quando devo entrare in altri partiti che sono stati quelli della legge Fornero (Monti) e di Rutelli, vi dico caro Grillo che per farlo non ho bisogno di ‘balia’. Ci so andare da solo se condividessi la loro politica. Avete perso un attivista e credo come me tanti che in questo momento si sentono traditi”.

Un altro iscritto non nasconde la propria delusione non solo per l’esito del voto on line, ma anche per il modo con cui è stato proposto. “In qualsiasi votazione democratica – spiega non ci dovrebbe essere condizionamento, invece credo che il voto sia stato condizionato abbondantemente dalle parole dall’alto, e spero che almeno l’esito sia stato regolare. Ho votato per la permanenza nell’Efdd, mille motivi per non confluire in un gruppo che assomiglia al governo italiano… in Italia non vogliamo alleanze ed in Europa le cerchiamo? Grosso controsenso – continua – noi con gente opposta al nostro modo di pensare, favorevoli al Ttip, a questa Europa. Se si doveva scegliere si doveva fare tra l’Efdd o gruppo misto, mai nell’Alde. Si è trovata la scusa che l’Efdd ormai è fuori dall’Europa, infatti loro ci sono riusciti”. E conclude: “Brutto passaggio e gravissima decisione. Tranchant il giudizio di un altro iscritto: “Questo risultato è l’inizio della fine. C’è la speranza che i vertici dell’Alde non accettino la richiesta, così ridiamo un po’. Comunque… mala tempora currunt”.

Poche le voci a favore. Come chi scrive: “Ho votato per entrare nell’Alde: a me interessa esclusivamente avere tempo di parola e autonomia di voto , che è quella che definisce l’identità di una forza politica. Come è stato ben spiegato nel post, la scelta era molto limitata. Chiaro che ai nemici del M5S farebbe piacere se non facessimo parte di alcun gruppo, oppure se rimanessimo con un Efdd che ormai non ha più motivo di stare nel Parlamento Europeo: il loro sogno è quello di vedere il M5S ininfluente a tutti i livelli. Dei soliti attacchi dei media italioti (tg di Mentana incluso) me ne sbatto le p…: ci attaccherebbero anche se avessimo il Papa come garante”.

FONTE

IL GIORNALE

SEGUI TUTTI I NOSTRI ARTICOLI SU FACEBOOK. METTI UN LIKE
loading...