Circa 200 manifestanti si sono riuniti davanti al palazzo presidenziale di Bucarest, Domenica, per protestare contro la costruzione di una grande moschea nella capitale rumena.

SOT, Bogdan Diaconu, Presidente del partito United Romania ha detto: “Il messaggio è molto chiaro – ci siamo riuniti nel giorno di Domenica, perché i romeni vogliono dire al presidente Klaus Iohannis che la nostra fede non è in vendita, che i nostri valori tradizionali sono non in vendita. I nostri valori e la nostra fede in Dio hanno mantenuto questa nazione unita in questa terra per migliaia di anni. I rumeni non vogliono, in qualsiasi forma, la costruzione di una moschea a Bucarest e sono anche contro l’accettazione di quote obbligatorie di migranti stranieri sul territorio rumeno.”

Fonte: ImolaOggi