ZAIA: ”LE ACCUSE A TRUMP MI RICORDANO QUELLE CONTRO LA LEGA DI TANTI ANNI FA”

55

Luca Zaia: ”Trump ha fatto en plein. Quando leggo commenti pesanti su Trump, mi vengono in mente i primi tempi della Lega, quando parlare di federalismo significava essere razzisti. Oggi sono tutti federalisti o sono tutti razzisti? Dico semplicemente che Trump è la sublimazione del contratto sociale: il popolo indica una direzione, Trump oggi anche con toni forti la interpreta, domani dal punto di vista amministrativo saprà mutuare l’indicazione del popolo in atti amministrativi”. ”Il controllo delle frontiere – ha proseguito il governatore – non mi sembra sia una cosa astrusa dal pensiero americano. La questione della sicurezza è insita in ogni cittadino. Alla fine chi vive in strada sa che quelli sono i problemi reali”